Il presepe di Giuseppe Bennardo alla Galleria delle Vittorie.

Condividi

COMUNICATO STAMPA

Anche la Galleria delle Vittorie avrà il suo Presepe. Un’opera 6 metri per 7, firmata dal maestro Giuseppe Bennardo. Un altro dei regali alla città dell’imprenditore Filippo Genovese. L’inaugurazione alle 18 di sabato 4 Novembre

Da quest’anno la magia del Natale entra prepotente alla Galleria delle Vittorie, dove l’imprenditore Filippo Genovese, dopo avere aperto alla città questo spazio rendendolo fruibile a tutti.  ha deciso di fare un ulteriore regalo ai palermitani chiedendo al maestro Giuseppe Bennardo, la cui passione per i presepi lo ha portato a costruirli nei luoghi più disparati del territorio cittadino e non solo, di allestirne uno all’interno dei questo spazio del centro storico cittadino sempre più vocato all’arte e alla cultura

«Il Natale è la festa della famiglia – afferma Filippo Genovese – e, sin da quando ho pensato a questo spazio, ho voluto che fosse identificato come un luogo nel quale potessero stare bene tutti, indipendentemente dall’età. Infatti, abbiamo sempre proposto iniziative diversificate in base agli interessi e ai giusti di ognuno.  Il presepe, in modo particolare, unisce la famiglia, facendola ritrovare attorno a un’ opera d’arte che non può essere messa in discussione. Quando ho conosciuto il maestro Bennardo ho pensato che fosse la persona giusta per realizzarlo anche da noi. Certo, all’inizio avevamo pensato a dimensioni diverse, ma diciamo che la voglia di fare qualcosa di unico ci ha preso la mano e oggi il Presepe che inaugureremo il 4 dicembre è veramente qualcosa che si potrà ricordare. Stiamo tutti aspettando di accendere le luci e dare il via all’ingresso del Natale anche in Galleria».

Per realizzare quella che è stata ormai considerata una vera e propria impresa, il maestro Giuseppe Bennardo sta lavorando da oltre un mese, aiutato da numerose maestranze locali. I materiali utilizzati sono tutti naturali, come foglie e alberi veri, scelti tra quelli disponibili sui monti siciliani. Nulla è stato distrutto o estirpato, è bene dirlo, ma ha trovato nuova vita in uno contesto così speciale.  Legno, pietra e carta, poi, sono andati costruire la struttura che fa da cornice slle scene tipiche del presepe, nel quale si animano 120 personaggi realizzati dallo stesso Bennardo in terracotta e con abiti di stoffa cuciti a mano.

 «Vista la dimensione – spiega il maestro – ho dovuto pensare a una scenografia più grande, diciamo pure maestosa. Un presepe di 6 metri per 8 non lo avevo mai realizzato, ma fortunatamente mi sono venute in aiuto numerose persone. Qualcuno  non ci crede ma, nonostante io crei presepi da oltre 35 anni, è ogni volta un’emozione che si rinnova, anche perché li vedo nascere e crescere tra le mani. Un fascino che non ha tempo. Il Presepe di quest’anno alla Galleria delle Vittorie è anche più particolare, sia per le sue dimensioni sia per il luogo, dal quale passano ogni giorno tantissimi palermitani e anche parecchi turisti. Lo vedo io stesso, stando ogni giorno lì».

È, dunque, questione di pochi giorni. In molti stanno già facendo il conto alla rovescia per esserci all’inaugurazione prevista alle 18 di sabato 4 dicembre

Insieme a Filippo Genovese e al maestro Giuseppe Bennardo ci saranno, pronti a tagliare il nastro, l’on. Edy Tamajo, deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana, il consigliere comunale e componente della Commissione Attività Produttive, Ottavio  Zacco, e il direttivo del “Comitato Festinello” che ha contribuito all’organizzazione del Presepe. Non mancheranno sicuramente i tanti curiosi che sanno dell’evento e che non aspettano altro che farsi scattare una foto davanti a questa opera d’arte “made in Palermo”, facendola volare in ogni dove attraverso la rete.

Palermo, 30 novembre 2021

(testo e foto a cura dell’addetto stampa)

Lascia un commento