Futtitinni ! di Riccardo Quadrio

Condividi
  • 63
  •  
  •  
  •  
  •  

“Futtitinni”.

La traduzione letterale corrisponde a una sorta di “fregatene”, ma il suo significato è ben più ampio, e nasconde una ben definita filosofia di vita.
“Futtitinni” significa “non produrre succhi biliari, non ne vale la pena”, “non ti curar delle piccolezze altrui, prendi la vita alla leggera”; “non ragionam di lór, ma guarda e passa” di dantesca memoria (Inf. III, 51), proverbialmente usata a significare che non bisogna preoccuparsi delle altrui bassezze o delle altrui malignità.

I siciliani, pur se per secoli dominati, mai assoggettati furono; convissero, a denti stretti, con i cornuti di turno, mantenendo comunque l’orgoglio della propria identità.

Arrivano gli arabi, i normanni, gli spagnoli, gli angioini, gli asburgici, gli spagnoli n’atra volta (prima si facevano chiamare aragonesi, ora si fanno chiamare borboni), i Sabaudi, i fascisti, gli americani… ma, alle avversità della vita, Noi reagiamo – e reagiremo sempre – con un confuciano “Futtitinni”…

 

futtitinni

Lascia un commento