Prima di spiccare il volo, di Valeria Cervone

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Prima di spiccare il volo

Mancano pochi mesi al termine del mio percorso all’Istituto Damiani Almeyda-Crispi. Quando in terza media, partecipando all’orientamento, ho visto la presentazione di questa scuola, ero molto incerta perché era un indirizzo che non rientrava fra quelli più scelti perché è un istituto tecnico. Dopo un po’ di indecisione, che ho vissuto fino al giorno dell’iscrizione, ho deciso di andare al Crispi e non me ne sono mai pentita!

In questi cinque anni sono cresciuta molto, sono entrata in prima come una bambina timida e introversa, che si spaventava del giudizio altrui, ora penso di essere migliorata tanto, anche con l’aiuto dei professori e dei miei compagni.

Il Crispi è una scuola piena di idee innovative e organizza tante attività come: uscite didattiche, orientamento, stage, gemellaggi, spettacoli, talenti d’istituto e molte altre.

Talenti d’istituto, è un’idea degli ultimi anni nata per far emergere i talenti nascosti all’interno della scuola. Da nove anni faccio parte del Coro delle Voci Bianche del Conservatorio di Palermo ma ancora non sono riuscita ad avere la certezza necessaria per cantare su un palco. Sono sicura che se fosse stata una mia scelta io non avrei mai partecipato ad un’iniziativa che comportava salire sul palco da sola.

Penso che, ad oggi devo ringraziare tutti quei professori che mi hanno “trascinato” in questa avventura perché è solo grazie a loro se ho un po’ meno paura.

Damiani Almeyda Crispi per Palermo Felicissima

I ricordi più belli che ho di questi anni sono i gemellaggi in Francia, organizzati dalle docenti Stefania Lazzara e Anna Rosa Crivello. Ho avuto la fortuna di riuscire a partecipare due volte, in seconda e in terza, e devo dire che è stata l’esperienza più bella che io abbia mai fatto.

La prima volta io, cinque miei compagni di classe e altri ragazzi della quarta siamo partiti a marzo del 2018 e siamo andati in un paese vicino Parigi: Dammarie-les-Lys molto carino e tranquillo. Sono stata ospitata da una famiglia veramente accogliente, educata, che soprattutto non mi ha trattato da estranea.

Ogni giorno, io e la mia corrispondente Emma, andavamo a scuola insieme, lei andava in classe, invece io e i miei compagni facevamo delle visite guidate che ci hanno permesso di vedere tantissimi posti bellissimi, ricchi d’arte e di storia.

Il ricordo più bello che ho di quella settimana è stato la sorpresa che mi hanno fatto la domenica. Quel giorno nevicava e molte attrazioni erano state bloccate, ma la madre della mia corrispondente aveva deciso che mi doveva portare a Parigi, allora la mattina, siamo andate alla stazione e siamo partite.

Mi hanno fatto fare il giro sul Bateau mouche e mi hanno fatto visitare tantissime parti della città in una sola giornata. Penso che, vedere la Tour Eiffel innevata sia il ricordo che mi ha suscitato più emozioni.

Il secondo gemellaggio nel dicembre 2018 ha visto partecipe la maggior parte della mia classe ormai in terza superiore. A differenza del primo, le famiglie ospitanti erano di Parigi, quindi sono riuscita a vedere molte altre parti nascoste di questa meravigliosa città.

Damiani Almeyda Crispi per Palermo Felicissima
Damiani Almeyda Crispi per Palermo Felicissima
Damiani Almeyda Crispi per Palermo Felicissima
Damiani Almeyda Crispi per Palermo Felicissima

Anche questa famiglia è stata molto accogliente e devo dire di essere riuscita a prendere più confidenza con la mia corrispondente Mila. Ho visitato anche la reggia di Versailles. Penso sia il posto più bello, elegante e raffinato mai visto in vita mia, con una storia fantastica.

Questi due viaggi mi hanno fatto crescere molto, sia dal punto di vista caratteriale, sia nell’adattamento ad ogni situazione e questo è solo merito della scuola che mi ha permesso di partecipare a queste esperienze formative per la mia crescita.

Della scuola mi mancherà tutto: sia i momenti belli, sia quelli brutti perchè entrambi mi hanno fatto crescere; i professori che mi hanno insegnato molto sia dal punto di vista scolastico sia per la vita; e i miei compagni che, con tutti i problemi affrontati, sono state le persone che mi hanno accompagnato nel percorso dei cinque anni.

La scuola, con le sue ansie, la gioia per un voto preso e la nascita dei primi amori rimarrà sempre il più bel ricordo che terrò stretto per tutta la vita.

Valeria Cervone - per Palermo Felicissima
Valeria Cervone – per Palermo Felicissima

Valeria Cervone V RIM – Relazioni Internazionali per il Marketing

Lascia un commento