Enrico Iaria

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
per gentile concessione.

Base in Cina per 10 anni operando in campo innovazione durante il periodo della più recente evoluzione industriale e tecnologica del paese, Enrico, oggi basato in Italia, è un imprenditore nel settore dell’innovazione e delle nuove tecnologie, co-fondatore, chief managing director di SPICI e presidente di Edugo.AI. È l’unico italiano mai inserito nelle liste di Forbes China 30 Under 30 indicato nel 2018 come uno dei più influenti giovani innovatori in Cina e già premiato nel 2017 dalla Commissione Scientifica e Tecnologica del Governo della Municipalità di Shanghai con il riconoscimento di “Best Practice in Managing Innovation Ecosystems”.

SPICI è l’hub di open innovation nato nel Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio dell’Università di Napoli Federico II. La società, partecipata da noti gruppi d’investimento ed esponenti tra cui il presidente dello SVIMEZ Adriano Giannola, si focalizza su progettazione e sviluppo di soluzioni tecnologiche, servizi di formazione, accelerazione e incubazione d’impresa, gestendo inoltre programmi intergovernativi di cooperazione scientifica-tecnologica e di sviluppo imprenditoriale tra l’Italia e i paesi esteri.

Edugo.AI è la prima azienda EdTech specializzata in istruzione linguistica adattiva in Cina e in espansione nei mercati esteri. Backed dagli acceleratori Microsoft e Amazon Web Services, Edugo.AI ha sviluppato un sistema avanzato che sfrutta l’intelligenza artificiale ed algoritmi NLP (Natural Language Processing) per migliorare e accelerare il processo di apprendimento e di digitalizzazione dell’istruzione tradizionale.

Enrico negli anni si è occupato di diversi programmi di cooperazione scientifica-tecnologica e di sviluppo imprenditoriale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Esteri (MAECI) e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

È tra i coordinatori del gruppo di lavoro del “China-Italy BSSEC”, programma intergovernativo di cooperazione e sviluppo imprenditoriale del MIUR e del Ministero Cinese della Scienza e della Tecnologia. Dal 2016 il programma ha visto il coinvolgimento di oltre 300 startup ed imprese innovative dei due paesi e nel 2019 è stato riconosciuto come strumento d’importanza strategica nell’ambito del “Piano d’Azione 2020-2025 sulla Collaborazione Scientifica e Tecnologica tra Italia e Cina” redatto dalla Direzione Generale per il Sistema Paese del MAECI.

Nell’ambito del “China-Italy Startups & Innovation Alliance”, accordo nato dall’impulso dei due Governi, nel 2019 Enrico è stato a capo delle delegazioni italiane nelle missioni in 15 città della Cina che hanno coinvolto oltre 100 aziende del tessuto industriale innovativo italiano nei settori di Intelligenza Artificiale e Big Data, Economia Digitale, Dispositivi Intelligenti, Manifattura Avanzata, Salute e Scienze della Vita, Sostenibilità e Innovazione Ambientale.

Dal 2019 per ICE Agenzia del MAECI è membro dei gruppi di lavoro che, d’intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico, coordinano i programmi del “China International Import Expo“ per l’internazionalizzazione e il consolidamento commerciale delle aziende italiane in Cina, e del “Global Startup Program” per lo sviluppo e l’accelerazione di startup ed imprese innovative italiane nei mercati esteri.

Ricopre/ha ricoperto ruoli da consigliere d’amministrazione/advisory board member e incarichi di consulenza in aziende e organizzazioni incluso la Camera di Commercio Italiana in Cina, di cui è il Vice Coordinatore della divisione Innovazione & Tecnologia, il Palermo Innovation Lab, di cui è advisory board member, il Council for Economic Education, di cui è stato membro della commissione di valutazione del China National Economic Program, e Alibaba Group, di cui è stato membro del gruppo di lavoro che ha contribuito alla creazione del Global E-Commerce Talent Program — riconosciuto tra i più ambiziosi programmi internazionali di formazione imprenditoriale per un milione di giovani talenti — e per cui è stato inoltre responsabile dei programmi per l’accreditamento degli ecosystem partner del Gruppo nelle aree di innovation management e sviluppo prodotto.

È titolare del corso di Innovation Management e Strategie di Crescita presso il Dipartimento di Economia e Finanza dell’Università di Roma Tor Vergata. In Cina ha gestito i corsi di innovation management, strategie di crescita e formazione imprenditoriale presso la New York University di Shanghai e la School of Finance and Business della Shanghai Normal University, dove dal 2016 è stato uno dei più giovani docenti dell’ateneo. È stato inoltre tra i pochi stranieri ad avere condotto corsi accademici presso il China Government Institute del Governo della Municipalità di Shanghai.

Ha perfezionato gli studi con il Post-Graduate Degree di specializzazione in innovazione e strategie di crescita ad Harvard Business School. Ha conseguito un master con doppia specializzazione in economia e imprenditorialità alla University of Paris-Saclay e alla Shanghai Normal University e una laurea magistrale in scienze della politica e dei processi decisionali presso l’Università di Firenze. Su Forbes Italia scrive regolarmente di innovazione ed economia. Oltre all’italiano parla fluentemente inglese e cinese, e possiede conoscenza intermedia del russo.

Lascia un commento