Il frate e la rosa, il libro di Gabriele Bonafede.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblichiamo una breve presentazione del nuovo libro di Gabriele Bonafede, stimato professionista, bravissimo autore, creatore e direttore di Maredolce.com e – perchè no? – amico del nostro blog.

Quest’anno, lo sappiamo, è un anno particolare che ci costringe a pause e riflessioni.

In questa ottica, il libro di Gabriele Bonafede, nato durante il periodo di “chiusura” dell’Italia, rappresenta uno stimolo “Che sia di riflessione sulla storia, le tradizioni, i temi storici, architettonici, culturali e religiosi della nostra città“, per dirla con le parole del suo autore.

« Tanto più – aggiunge Gabriele – partendo da questo mio nuovo racconto che, parlando in qualche modo di San Benedetto il Moro e Santa Rosalia, è una riflessione su temi attuali: le reazioni sociali alle epidemie, le difficoltà di vivere in epoche dove l’informazione ha evidenti problemi, l’autocritica sulla società del XXI secolo e molto altro. Il tutto con il massimo dell’ironia. Non è un romanzo “pesante”, nonostante i temi, anzi. Chi lo ha letto lo ha trovato molto divertente».

“Il Frate e la Rosa”

Un frate di origine africana e una ragazzina miracolosa arrivano a Palermo in una giornata particolarmente afosa. Sembrano usciti dal passato o da un altro mondo. Ne succedono di tutti i colori.

È un viaggio goliardico e mistico al tempo stesso attraverso Palermo e, di riflesso, l’Italia. Un Paese che presto sarà travolto dalla pandemia di coronavirus del 2020 nel bel mezzo di bufale e follie collettive. In qualche modo profetico, visto che è stato scritto e terminato nel 2019… e un’epidemia, effettiva o evitata, di peste o altro, aleggia tra le storie vere o presunte dei protagonisti.

Il romanzo evoca infatti il passato medievale e cinquecentesco di Palermo attraverso racconti immaginari che fanno rivivere luoghi, storia e leggende della città. Ma è soprattutto un romanzo satirico con molta ironia: una cavalcata attraverso l’Italia di oggi e di ieri. E forse di domani…

Il libro “Il Frate e la Rosa” – conclude l’autore – già è disponibile alle librerie indipendenti che invito sempre a sostenere: Libreria Sciuti. Spazio Cultura Libreria Macaione, Libreria Pegaso. Presto in altre librerie indipendenti a Palermo. Per chi non è a Palermo lo trovate su Amazon (qui il link). https://www.amazon.it/dp/B088B6DB98/ref=sr_1_2?__mk_it_IT

Autore

Gabriele Bonafede (Palermo 1965), ha conseguito il Master in Public Policy and Planning alla Northeastern University di Boston (USA) nel 1993 e il dottorato di ricerca in Pianificazione Territoriale nel 1994. Nel 1996 si è specializzato in Regional Studies in Developing Countries al MIT di Cambridge (USA). Poliglotta, lavora da trent’anni nell’ambito della cooperazione internazionale. Oltre a vari saggi e numerosi articoli in quotidiani e riviste, ha pubblicato un altro romanzo dal titolo “Appunti di una giovane anima. Alexandra Tomasi di Lampedusa” (Maredolce 2018).

(per gentilissima concessione dell’autore)

 

Lascia un commento