Misura del tempo, di Alessia Li Vecchi

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È un tempo sospeso, quello che stiamo vivendo ora .

È il tempo delle contraddizioni, in cui siamo liberi ma prigionieri.


Tempo in cui per proteggerci dal nemico non dobbiamo scappare, ma fermarci e, con i piedi ben piantati, ascoltare  il nostro respiro, chiudere gli occhi e sentire il battito debole della nostra madre terra.


E in questo che è il tempo delle contraddizioni, accade che in una chiesa che non è più chiesa, ma che ha un nome sinonimo stesso di dolore, Spasimo appunto, un satiro intoni una melodia per riempire i tanti silenzi.

Lascia un commento