ETTORE LO BIANCO “ETIOPIA SACRA”

Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  

ETTORE LO BIANCO “ETIOPIA SACRA”

Con occhio preciso ma discreto Ettore Lo Bianco racconta quella profonda spiritualità di cui sono intrisi i luoghi e i riti dei cristiani copti.
Siamo a Lilibela nella zona nord occidentale dell’Etiopia; dopo Axum è il luogo di culto più frequentato di cristiani della chiesa ortodossa etiope miafisita Tewahedo (termine che indica l’unificazione e l’indivisibilità del Cristo nella sua natura umana e divina), chiesa dotata di una propria lingua sacra (il Gh’ez), di una ricca letteratura e una storia religiosa millenaria.
Durante l’anno la beata Vergine Maria viene consacrata trentatré volte. Ed è durante questi riti che l’autore coglie con grande sensibilità ogni gesto, atmosfera, luogo.
Osservando i suoi scatti non possiamo non sentire il fruscio delle tuniche Shamma sfiorarsi e illuminare quei luoghi animati da profondi contrasti di luci e ombre.
L’autore indirizza lo sguardo e ci invita a soffermarci su quei particolari che esprimono la profonda devozione e spiritualità di cui anche le mura delle chiese ne sono impregnate.

Vernissage h 18.30

Aperta dal 13 al 28 aprile dalle 18,30 alle 20,00

ARVIS Palermo, via Giovanni di Giovanni 14

https://www.facebook.com/events/430204034084206/

 

Lascia un commento