Uncinettoterapia… una storia di aggregazione, condivisione e amicizia, di Sabina Carnemolla

Condividi
  • 223
  •  
  •  
  •  
  •  

Vi voglio raccontare una storia felicissima… una storia fatta di tradizione, amicizia, coraggio e creatività.

E’ la storia di un filo, così sottile che stava quasi per rompersi, perché c’è la crisi, perché la pedonalizzazione del centro storico all’inizio non è amata da nessuno, perché a Piazza Sant’Anna la gente ci parcheggia e la ZTL impedisce l’accesso a chi non ha il pass.

La zona è quella del Mercato di Via Lattarini (“Suk-el-Attarin”) all’inizio mercato di droghe e spezie, poi trasformato in mercato di abbigliamento casual e capi di vestiario professionali, ma ormai ridotto a pochissimi punti commerciali.

E’ una storia che promuove la passione dei fratelli Gullo per il proprio mestiere.

Sono i proprietari dello storico negozio di tessuti “Gullo filati”, da 50 anni a Palermo, che messi alle strette dalle difficoltà dovute al limitato accesso alla piazza, si fanno venire un’idea, o meglio l’idea.

E’ un’idea apparentemente semplice, ma in realtà geniale, perché sposa i punti di forza del negozio – i filati, i tessuti, la competenza dei proprietari – con la voglia di aggregazione di tanti appassionati e con la sede storica del negozio, in Piazza Sant’Anna.

E’ l’idea che fa del problema la chiave di successo, perché in piazza adesso ci sono i tavoli e la gente si riunisce per lavorare a maglia, tanto se piove o fa troppo freddo ci si sposta dentro la capiente merceria.

Il 18 febbraio 2017 nasce il “knit cafè”, si sta insieme, ognuno con il proprio gomitolo, l’uncinetto o i ferri, coccolati dai caffè e dalle merende di Michele e Michele.

Ci sono le signore, ci sono i ragazzi e le ragazze, appassionati di amigurumi, ci sono gli uomini e ci si diverte, si condivide e si cresce insieme. Si creano i primi gruppi sui social con migliaia di iscritti e così l’hobby diventa una terapia…l’uncinettoterapia!!!

E l’hobby diventa anche un’occasione di incontro, la scoperta delle potenzialità della propria manualità – un piccolo guadagno personale o rendersi utili creando qualcosa tutti insieme per chi è meno fortunato…

Il 10 giugno si aderisce alla giornata mondiale della maglia ed è festa.

Gli appuntamenti sono di pomeriggio, almeno tre volte a settimana ed il sabato mattina, ma a qualunque ora si vada c’è sempre qualcuno pronto a dare i consigli più adatti alle proprie necessità.

Insomma una bella realtà da frequentare e contribuire a far crescere

Sabina

Uncinettoterapia

Lascia un commento