La Pomelia, Il Fiore Che Conquistò Il Cuore Di Palermo, di Antonella Ferraro

Condividi
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  

…la storia potrebbe iniziare così…

 

nella seconda metà dell’700, dopo un lungo viaggio per mare, arriva nella nostra isola un fiore esotico: la pomelia, conosciuta anche come “Frangipani” o “Plumeria”. Non cresce in ogni luogo, per via della condizioni climatiche che richiede, ma si lascia conquistare da Palermo e la conquista a sua volta. Ecco tracciata la storia di una migrazione in terra sicula: un gran successo, dato che la protagonista, la pomelia, ha colori e profumo che seducono vista ed olfatto.

Sporge dal balcone di casa di ogni buon palermitano degno di questo nome per averla ereditata in linea materna. Le mamme, infatti, procurano le talee alle figlie maritande per portarsi dietro quell’odore di casa in cui sono cresciute.

 

Oggi le pomelie hanno anche una piazza. Si tratta della piazza circolare all’incrocio fra viale Strasburgo e via Lanza di Scalea.

 

…e trasformarsi così….

 

Molti anni fa andai a Cuba.

Cuba è un paese magnifico con tante cose stupefacenti.

Una tra queste è rappresentato dalle pomelie.

Ma come uno va “fino” a Cuba e pensi alle pomelie? Si perché oltre tutto quello che tutti possono immaginare di Cuba, questo paese offre una vegetazione pazzesca tra cui le pomelie più belle che io abbia visto.

Quantità di alberi di pomelie dai colori incredibili, una visione delicata e profumatissima.

Da brava palermitana guardavo e pensavo “mi piacerebbe averle sul mio balcone; queste specie che da noi non ci sono…..”

Dopo quindici giorni di vacanza dissi “basta, sarò tascia ed incivile ma io me le devo portare a Palermo”.

Sapete cosa significa mettere in valigia dei pezzi di pianta messi in maniera tale che non si rovinino e non si schiaccino????

Soluzione “possiamo anche lasciare qualcosa nostra qui ed in compenso ci portiamo a “casuzza le pomelie straniere”!!!!

La nostra mentalità, anche di quelli troppo tochi, politicamente corretti ed alternativi, è questa.

Come finì la storia? Le pomelie sono arrivate perfette le abbiamo piantate e sono cresciute meravigliosamente…..poi dopo qualche anno ecco la rivincita delle piante…..morirono tutte.

 

Morale: “Accussì vi insignate a fare sempre i palermitani”

6 pensieri riguardo “La Pomelia, Il Fiore Che Conquistò Il Cuore Di Palermo, di Antonella Ferraro

Lascia un commento