Alla GAM “Henri Cartier-Bresson. Fotografo” dal 21 ottobre 2017 al 25 febbraio 2018

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Henri Cartier Bresson, intervistato da Ferdinando Scianna per i suoi 90 anni, racconta di essere stato concepito all’Hotel Villa Igiea di Palermo dopo una tempestosa traversata sul postale di napoli, fatta dai suoi genitori in viaggio di nozze e conclude, rivolgendosi a Scianna: “quindi, sono siciliano come te”.

All’inaugurazione della mostra, Palermofelicissima ha incontrato Denis Curti, Direttore Artistico della Casa dei Tre Oci di Venezia, che ha personalmente curato l’allestimento.
Curti ci ha brevemente raccontato quanto sia grande lo sforzo organizzativo di chi si confronta con un autore così importante. Sia per gli aspetti tecnici ma, soprattutto, per gli aspetti artistici legati all’abbinamento ed alla sequenza espositiva di foto così tanto significative.

 

I 140 scatti del grande maestro, ci fanno immergere nel suo mondo, per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.
Palermofelicissima ha fotografato alcuni momenti dell’incontro che vuole condividere con tutti gli amici appassionati di fotografia.
Vuole anche condividere questi momenti con tutti quelli che pensano (come noi) che, ragionando in termini propositivi, Palermo offra uno scenario culturale di altissimo rilievo.
[Marcello Troisi]

Un pensiero riguardo “Alla GAM “Henri Cartier-Bresson. Fotografo” dal 21 ottobre 2017 al 25 febbraio 2018

Lascia un commento