Sabato è indifferente, di Diego Merlo

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

sabato è indifferente,

qui a Palermo.

inizia sonnachioso

si stira ad una finestra

prende un caffè, ma che sia appena tiepido.

va, tampasiando,

per la via grande, quella alberata

e si sofferma

senza guardare particolari cose,

piuttosto l’insieme, senza mettere a fuoco.

sabato è pensieroso,

qui a Palermo.

pensa alla settimana che finisce

al traffico già abbaiante

ai mercati,

indeciso su quale scegliere.

intanto si colora, il sabato.

del giallo dei limoni

del rosso dell’abbannio

del nero dell’ennesimo caffè.

sabato aspetta,

qui a Palermo.

l’ora del pranzo

sorseggiando un bianco fresco

l’ora della pennichella

digerendo anelletti e gateau.

sabato,

grande invenzione,

qui a Palermo.

Diego Merlo

Lascia un commento