Alleati, di Maria La Bianca

Condividi

Preceduto da altri attacchi, il 9 maggio del 1943 un violentissimo bombardamento da parte degli aerei americani e britannici distrusse il 60% della nostra città. Il sacco di Palermo degli anni 70 contribuì poi a dare il colpo di grazia a quella meraviglia che era stata la capitale del Liberty. Ne abbiamo parlato spesso nelle nostre presentazioni. La nostra e vostra Maria La Bianca​ ha preso lo spunto da alcuni dei nostri pensieri su quelli che adesso sono i nostri “alleati”, per regalarci una delle sue meravigliose poesie.

Alleati.

Ti ricordi

come cadevano le bombe

al borgo già vecchio

tra i tavoli del Napoli

nel pudore oggi

dell’antico splendore

Piccolo?

Alleati alleati!

Ci hanno messo nel

sacco tutti

di cemento

armato a piedi uniti.

Ti ricordi le mani

bambina che sventoli

il tuo fazzoletto bianco

nel saluto imposto

e il terrore negli occhi

dai carri?

Alleati alleati!

Noi continuiamo a studiare la stessa

storia.

Di alleati.



da “Repubblica”
Palermo sperimenta il primo bombardamento a tappeto avvenuto in Italia. Nessuno dei suoi quartieri viene risparmiato, il tessuto monumentale è ridotto in macerie che riprendevano a bruciare anche dopo spente: effetto di ordigni incendiari come le bombe al fosforo. Nell’elenco stilato dai Vigili del fuoco e dalla Soprintendenza ai Beni culturali i nomi degli edifici distrutti disegnano il profilo di una città martoriata. E la notte dello stesso 9 maggio la città torna a essere colpita da 23 bimotori Wellington: gettano 76 ordigni esplosivi fra cui due bombe Hc (High capacity) da 4.000 libbre (1.814 chili), che non penetrano al suolo ma risultano micidiali per distruggere le zone edificate.

Il bilancio ufficiale delle vittime del 9 maggio accerta “solo” 373 nomi: un numero relativamente basso, perché gran parte della popolazione è “sfollata” fra paesi e campagne. Palermo è ridotta una città in macerie, senza vie di comunicazione. È allo sbando. Diventerà facile preda per sciacalli d’ogni genere, che a lungo avrebbero continuato a martoriarla. Ma questa è un’altra storia.

https://it.wikipedia.org/wiki/Bombardamenti_di_Palermo

alleati

Lascia un commento