Diego Merlo … di Diego Merlo

Condividi
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  

Diego A. Merlo nasce a Torino il secolo scorso (era il lontano 1956).

Fin da bambino dimostra particolare interesse per la parola scritta, tanto da arrivare a comporre, appena dodicenne, una “Ode alle marmellate della nonna”.

Ottiene un diploma da geometra pur non avendo la minima idea di cosa avesse studiato per cinque anni (fu aiutato, alla maturità, da un tema di italiano che ottenne la votazione di 10 con menzione).

Entrato nell’azienda commerciale paterna, eccelle per idee strampalate sapientemente “cassate” dal papà.

Dopo parecchie vicissitudini, riesce finalmente a coronare il proprio sogno. Apre infatti una piccola libreria in un piccolo paese di montagna con piccole possibilità di buona riuscita.

Passati due anni, si vede costretto a chiudere l’attività per evidente mancanza di clientela abile alla lettura.

Si dedica ad un poco remunerativo lavoro come rappresentante librario, fino a considerare l’ipotesi di porre termine al suo rapporto con libri, scrittura ed altre varie amenità.

Ma più del volere può la passione, così, il nostro, torna a tuffarsi nella lettura anche grazie al suo trasferimento a Palermo. Trasferimento dettato da questioni di cuore e che lo vede alle prese con una dolce fidanzata amante di lettura e scrittura. Si aggiunga, a tutto ciò, una neo suocera dedita ad acquisti compulsivi presso tutte le librerie della città.

Ad oggi, il buon Merlo legge un paio di romanzi ogni settimana e mantiene l’insana convinzione che prima o poi scriverà un romanzo di successo.

Non credetegli.

Diego Merlo

Lascia un commento