Scoprire insieme ai bambini le bellezze della nostra città (di Giusi Carini)

Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
Ed i bambini!?
Scoprire insieme a loro le bellezze della nostra città, educarli ad apprezzarle e rispettarle è un obiettivo che mi propongo sempre nel mio lavoro di insegnante.
Se poi coniugato con l’uso delle tecnologie (altra mia passione) si possono raggiungere risultati eccellenti! Il video presentato dalla classe per partecipare ad un concorso promosso dalla SAMSUNG sull’uso del Coding e della robotica nella didattica, ha ottenuto il primo premio nazionale.
Tutto merito dei miei splendidi bambini e della nostra bella città.

In questo progetto, un piccolo robot dotato di software e costruito dai bambini, viaggia lungo una mappa di Palermo mostrandone i luoghi più significativi.

Ci ha scritto la nostra amica Giusi Carini, insegnante all’Istituto Mario Rapisardi, entusiasta del risultato ottenuto dalla sua classe 3 A, vincitrice del concorso nazionale Smart Coding:

Lo ICS Garibaldi-Rapisardi di Palermo è vincitore del concorso nazionale “Smart Coding” dedicato allo sviluppo del Pensiero Computazionale nei bambini.

In questo anno scolastico, Samsung, nello spirito che caratterizza la consultazione “La Buona Scuola – Facciamo crescere il Paese”, ha voluto coinvolgere docenti e studenti con un concorso dedicato.

Il concorso “Smart Coding” propone un percorso didattico rigoroso di tipo laboratoriale che mette in gioco la creativita` degli studenti per la realizzazione di elaborati che parteciperanno a un concorso educativo: in palio la partecipazione delle 10 classi vincitrici al progetto “Smart Future”.

L’inizitiva (pubblicata sul sito http://www.smart-coding.it/) prevede l’uso di un kit fornito alle scuole che aderiscono, su cui i bambini svilupperanno le loro idee.

Il premio, una “Samsung smart school”, consiste nella attrezzatura completa per formare un ambiente di apprendimento interattivo: Acluni Tablet; una Lavagna Multimediale; un TV; un computer Server; un Portatile per l’insegnante; tutti collegati fra loro.

Aggiungo io (Marcello Troisi): Occuparsi dei bambini, anche se faticosissimo, è uno dei più grandi impegni che ci può ripagare della fatica spesa ogni giorno per sanare i mille problemi che ci attorniano.

Lascia un commento