Egadi per la Capitale

Condividi
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  

Che c’entrano le Egadi con Palermo? Domandarselo è giusto ma è un po’ come chiedersi cosa ci faccia un italiano a Brooklyn o un milanese a Pantelleria.

Le Egadi, come buona parte del Trapanese, ormai da decenni sono state “colonizzate” dai palermitani. Nei lontani anni ’80 stuoli di palermitani correvano in flussi migratori verso le Egadi. I più sfasciati a Levanzo: economica, passionale, da sognare; i più chiassosi e vitaioli a Favignana: grande, da bere, da mangiare; i più riservati a Marettimo: signora distinta e raffinata, dalle scogliere inaccessibili.

Oggi le tre isole confermano di avere mantenuto nel tempo tutto il fascino e l’impronta che la commistione culturale palermitana-isolana-trapanese hanno loro conferito.

Potrei raccontarvi tante storie di questi tre luoghi magici, da me incontrati molte volte nel percorso più volte variato della mia vita ma, per Palermo Capitale della Cultura, una gita alle Egadi da turista in visita alla Capitale credo sia dovuta.

Lascia un commento